Le serie tv ai tempi del Covid-19: fra brusche interruzioni, rinvii e incertezze

Abbiamo già parlato dell’effetto pandemia sul grande cinema, beh se alcuni grandi film non potrete vederli in sala ma perlomeno in uno dei tanti servizi di streaming, la stessa cosa non vale per le serie tv. Molte delle nostre serie preferite sono state infatti interrotte bruscamente a causa del forzato stop alle riprese, alcune nuove stagioni non sono proprio partite ed altre invece sono pronte a metà.

Penny Dreadful: ad aprile su Showtime arriva lo spin off “City of Angels”

Quanto vi manca “Penny Dreadful”? Sì perché, anche sono passati ormai oltre due anni dalla fine della “mostruosa” serie tv ambientata nella Londra vittoriana, c’è ancora qualcuno che spera in una nuova stagione. Bene, non ci sarà una quarta stagione di “Penny Dreadful”, ma ci sarà una nuova serie “spin off”, o come ama definirla il creatore John Logan “discendente spirituale”, dal titolo “Penny Dreadful: City of Angels”.

The Witcher: grande attesa per seconda stagione

Quanti di voi hanno cercato di sedare la malinconia da “Game of Thrones” con la prima stagione di “The Witcher”? E quanti ancora i sono resi conto che in fondo le avventure di Gerald di Rivia (Henry Cavill) non erano un palliativo a quelle di Jon Snow (Kit Harington), ma bensì l’inizio di una nuova e spettacolare serie fantasy? Beh, visti gli ascolti registrati da Netflix, direi tantissimi!