Cinema e vecchi merletti

In difesa del “cinema per signore”: analisi di un genere popolare snobbato dalla critica impegnata. Esiste una zona grigia, tra blockbuster e cinema d’autore, entro cui nessuno desidera avventurarsi. Anche se viviamo un’epoca di costante sdoganamento di generi e di elevazione del popolare a oggetto di ricerca e studio, non tutti i prodotti dell’industria cinematografica…

Cronache Marziane

Se c’è una cosa che non interessava a Philip K. Dick era il romanticismo. Quando nel 1982, poco prima di morire, vide la copia lavoro di Blade Runner – così diverso dal controverso e cinico Il cacciatore di androidi, noto anche con il titolo Ma gli androidi sognano pecore elettriche? – pare non abbia gradito molto, salvo poi concedere una sorta di placet in vista dell’uscita del film.