2001 tra Kubrick e Clarke: Genesi, realizzazione e paternità di un capolavoro

2001 tra Kubrick e Clarke: Genesi, realizzazione e paternità di un capolavoro

Il cinema non smette mai di stupire.

Anche (o forse, soprattutto) quando si tratta di un capolavoro come 2001: Odissea nello Spazio, ci sono sempre nuove cose da scoprire.

A volte ci si serve dei contenuti speciali di un Blu-ray; in questo caso, di un libro finalmente uscito in questi giorni anche in versione cartacea: 2001 tra Kubrick e Clarke: Genesi, realizzazione e paternità di un capolavoro.

Nel leggere il libro di Simone Odino e Filippo Ulivieri, «un saggio documentatissimo che si legge come un romanzo: fondamentale, innovativo e appassionante» (come giustamente osserva Ruggero Eugeni, autore di Invito al Cinema di Kubrick), si può scoprire che la storia della realizzazione di 2001: Odissea nello Spazio è tanto epica quanto gli eventi narrati dal film – e finora altrettanto misteriosa.

Nel 1964, concluso Il Dottor Stranamore, Stanley Kubrick era incerto su come bissare il successo appena ottenuto e stava considerando i temi più caldi del momento; solo quando incontrò Arthur C. Clarke si decise per un film di fantascienza. Occorsero tuttavia più di quattro anni perché 2001: Odissea nello Spazio arrivasse sugli schermi: un titanico sforzo produttivo e creativo, costellato di ripensamenti, esperimenti, colpi di genio, debiti, litigi, minacce, esaurimenti nervosi e prove di forza.

Attingendo a fonti inedite, tra cui i documenti di produzione del film e il carteggio tra lo scrittore e il regista, 2001 tra Kubrick e Clarke racconta per la prima volta in modo completo l’odissea tecnica e artistica dei due autori, getta luce sulla loro relazione altalenante e rivela particolari finora sconosciuti sulla nascita e la realizzazione del “proverbiale buon film di fantascienza”, il primo e il più grande film sullo spazio, l’origine della specie umana e il suo destino tra le stelle.

Perché, l’Odissea, in fondo, non finirà mai …

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*