Alessandro Borghi: l’ascesa di un artista bello ma soprattutto bravissimo!

Alessandro Borghi: l’ascesa di un artista bello ma soprattutto bravissimo!

È romano, è bello, anzi bellissimo!, e soprattutto è bravo! È Alessandro Borghi, classe 1986, uno dei giovani attori in erba del panorama cinematografico italiano, che sta collezionando un film dopo l’altro tenendo sempre il livello alto.

La prima volta che l’ho notato è stato in “Non essere cattivo“, terzo e ultimo lungometraggio di Claudio Caligari, accanto all’altrettanto talentuoso Luca Marinelli. Ma ancora non avevo capito che Borghi era da tenere d’occhio.

Poi ci si è messa di mezzo “Suburra”, sia il film che la bellissima serie Netflix, e ormai la magia era scattata: lo sguardo magnetico di Alessandro ha iniziato a catturare pubblico e critica!

Da lì in poi si sono susseguiti una serie di lungometraggi: Borghi ha interpretato il cantante Luigi Tenco nel film biografico “Dalida“, ha recitato accanto alla Mezzogiorno nella “Napoli velata” di Özpetek, ed è stato lo straordinario protagonista di “Sulla mia pelle“, film che racconta l’ultima settimana di vita di Stefano Cucchi.

Proprio per quest’ultimo Borghi, che per interpretare Stefano ha perso 20 kg, ha vinto il Premio Pasinetti speciale al film e ai migliori attori, il Premio Brian, il Premio FEDIC alla 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e il David di Donatello come miglior attore protagonista.

Ormai il successo è raggiunto!

E pensare che Alessandro ha iniziato a Cinecittà nel 2005 facendo lo stuntman e solo nel 2011 ha ottenuto qualche ruolo in alcune fiction e Serie tv italiane.

Poi vabbè, inutile dire che fra fisico scolpito, occhi blu e tatuaggio: Alessandro Borghi è l’eccezione al detto “E’ bello ma non balla”, lui non solo è bellissimo ma soprattutto è un attore straordinario!

Se volete godervelo ancora una volta, allora da poco in streaming trovate la sua ultima fatica “Il Primo Re“: dove Borghi interpreta Remo in una rivisitazione del mito di Romolo e Remo.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*