FILMAMO | SEGUICI SU

Emmy Awards 2018: sul podio “La fantastica signora Maisel” e “Game of Thrones”

Emmy Awards 2018: sul podio “La fantastica signora Maisel” e “Game of Thrones”

Ancora una volta il pubblico ha confermato l’enorme successo di “Game of Thrones“, a ribadirlo ci hanno pensato gli Emmy Awards 2018, che si sono tenuti il 17 settembre al Microsoft Theatre di Hollywood, a Los Angeles.

Anche se quest’anno la vera vincitrice è stata Miriam “Midge” Maisel, la protagonista della serie di Amazon “La fantastica signora Maisel” che si è aggiudicata ben 5 premi: Miglior serie comedy, Miglior attrice protagonista a Rachel Brosnahan, Miglior attrice non protagonista a Alex Borstein, Miglior sceneggiatura e Miglior regia a Amy-Sherman Palladino.

Beh che la Palladino fosse avanti io l’avevo già capito con le logorroiche e divertenti “Gilmore Girls“, ma anche con gli indimenticabili “Pappa e Ciccia“, che ha creato assieme al marito Daniel Palladino, e con la miniserie “Bunheads“!

La lotta per i sette regni invece ha conquistato il premio come Miglior serie drammatica, mentre Tyrion alias Peter Dinklage, in assoluto il mio personaggio preferito, si è aggiudicato per la terza volta il premio come Miglior attore non protagonista.

Fra i premiati anche Henry Winkler, ve lo ricordate no?, il famoso Fonzie di “Happy Days” che conquista il suo primo Emmy (Miglior attore non protagonista in una serie commedia) a 72 anni!

Gli altri vincitori ci sono la bellissima Claire Foy, Regina Elisabetta II in “The Crown“, che si aggiudica il Premio come Miglior attrice protagonista drammatica, Matthew Rhys, di “The Americans“, Miglior attore protagonista in una serie drammatica, Bill Hader, “Barry“, Miglior attore protagonista in una serie commedia, Darren Criss, “American Crime Story – L’assassinio di Gianni Versace“, Miglior attore protagonista in una miniserie o film, Regina King, “Seven Seconds“, Miglior attrice protagonista in una miniserie o film, Jeff Daniels, “Godless“, Miglior attore non protagonista in una miniserie o film e Merritt Wever, “Godless“, Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film.

A “Westworld” invece va un solo premio, a Thandie Newton come Miglior attrice non protagonista, mentre per la regia, oltre alla Palladino, riconoscimenti anche a Stephen Daldry per “The Crown” e a Ryan Murphyper”American Crime Story – L’assassinio di Gianni Versace“.

A fare gli onori di casa ci hanno pensato Michael Che e Colin Jost, i divertenti conduttori del TG satirico del Saturday Night Live.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*