Tredici: confermata la terza stagione, ma senza Hanna Baker

Tredici: confermata la terza stagione, ma senza Hanna Baker

Ormai è passato un po’ di tempo dalla conclusione della seconda stagione di “Tredici“, tranquilli per chi non l’ha ancora visto non farò spoiler, e già si parla della terza stagione.

Ad annunciarla ufficialmente è stata Netflix con il video di un armadietto della scuola che si chiude mostrando il numero 3. Per ora le uniche certezze sono che a guidare la serie sarà ancora una volta l’ideatore e showrunner Brian Yorkey e che Hanna Baker non tornerà.

Sì, perché la storia relativa alla ragazza suicida vittima di bullismo può considerarsi conclusa e ora la trama seguirà nuove strade e nuove linee narrative.

Ma la vera domanda è: era davvero necessaria una seconda stagione? Per quanto infatti la prima, che seguiva l’omonimo libro di Jay Asher, sia stata innovativa per la capacità di narrare in modo crudo un’atrocità come quella del bullismo, raccontando quindi una realtà ostica che c’è da sempre e che molti spesso fingono di non vedere, la seconda è stata invece molto meno brillante.

La stagione da poco conclusasi infatti, basata sul processo in difesa di Hanna, è un esempio dei sequel che cavalcano l’onda del successo di un film senza riuscire minimamente a bissarlo, ma anzi risultando talmente forzati da rovinare quasi il ricordo del capolavoro che li ha preceduti.

Così il secondo capitolo di “Tredici“, che va oltre il libro, risulta molto meno interessante, a tratti noioso, con una trama che sta in piedi a stento e molti personaggi che continuano ad essere al centro della vicenda anche se hanno poco da dire. Almeno per me.

Sicuramente nella terza serie ci mancherà Hanna Baker, e ci mancherà soprattutto la sua interprete: la giovanissima attrice australiana Katherine Langford, classe 1996.

Pensate che Katherine, quasi sconosciuta prima di “Tredici“, ha fatto il provino per la serie via Skype, preparandosi al ruolo assieme ad un rappresentante di “It’s On Us”, campagna di sensibilizzazione alla problematica della violenza sessuale.

Intanto dopo “Tredici“, Katherine è apparsa come protagonista assieme Miles Heizer (Alex Standall in “Tredici“) nel film di Greg Berlanti Tuo, Simon“, e sicuramente per lei in pentola bollono molti altri nuovi progetti.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*