FILMAMO | SEGUICI SU

Gabriele Muccino: il 14 febbraio esce “A casa tutti bene”

Gabriele Muccino: il 14 febbraio esce “A casa tutti bene”

Questo è l’anno dei registi italiani all’estero, questo è l’anno soprattutto di Guadagnino che con “Chiamami con il tuo nome” è arrivato fino alle nomination per gli Oscar 2018.

Ma pensando ai registi italiani noti anche all’estero, un altro nome che mi viene in mente è quello di Gabriele Muccino che con “La ricerca della felicità” nel 2006 ha fatto il salto oltre oceano, ingaggiando come protagonista e produttore addirittura Will Smith.

Beh, se vi dicessi che Muccino mi interessa da morire mentirei, ricordo ancora le battute che si facevano su di lui ai tempi della scuola di cinema, ma devo dire che alcune delle sue pellicole mi sono piaciute.

E ora il 14 febbraio esce il suo ultimo film “A casa tutti bene“, storia corale con Stefano Accorsi, Carolina Crescentini, Pierfrancesco Favino, Claudia Gerini, Elena Cucci e Tea Falco.

Le vicende girano attorno ai membri di una grande famiglia che si ritrovano per festeggiare le Nozze d’Oro dei nonni Alba e Pietro su di un’isola dove vive la coppia. Un’improvvisa tempesta bloccherà tutti i familiari sull’isola, dando il via a discussioni, tradimenti, ricordi del passato e gelosie.

In attesa di “A casa tutti bene“, eccovi 5 film di Gabriele Muccino dagli esordi ad oggi.

1 – Come te nessuno mai

con Silvio Muccino, Giulia Carmigniani, Giuseppe Sanfelice, Giulia Steigerwalt

Silvio è un liceale di Roma grande amico di Ponzi. Lui è innamorato di Valentina, la ragazza del suo amico Martino. I due assieme ad altri amici fantasticano sulle ragazze della loro età e sulla occupazione della scuola. Silvio, dopo un bacio con la ragazza di Martino, si mette nei guai confidando tutto a Ponzi che in seguito sparge la voce. Nel frattempo si assiste alla necessità dei giovani protagonisti di partecipare ad un importante evento come l’occupazione della scuola per manifestare contro il “sistema” con qualsiasi pretesto. L’intento è anche quello di emulare i rispettivi padri che hanno vissuto il periodo del 1968 e lottato per una causa, un ideale. Dopo il confronto con Martino e la realtà della scuola assediata dalla polizia, Silvio viene colto di sorpresa dall’amica Claudia che gli confessa i propri sentimenti. Lui ne rimane esterrefatto e con lei scopre l’amore con relative pratiche tanto attese.

2 – L’ultimo bacio

con Giovanna Mezzogiorno, Marco Cocci, Martina Stella, Stefano Accorsi

Carlo (Accorsi) sta per sposare Giulia (Mezzogiorno), che è incinta. C’è la madre di Giulia (Sandrelli) ossessionata dall’età, c’è Marco (Favino) anche lui sul punto di sposarsi per interesse, c’è Adriano (Pasotti) che odia la moglie. I sentimenti si palesano, poi salgono di tono e tutti alla fine stanno peggio. Carlo, che vede il matrimonio come un cambiamento finale, dopo il quale non si potrà che essere seri e tristi, si concede un’ultima fuga “cedendo” alle grazie di un’avvenente liceale (Stella). Un ultimo, gradevole viatico.

3 – La ricerca della felicità

con Will Smith, Jaden Smith, Thandie Newton, Brian Howe

Il trentenne Chris Gardner, ragazzo padre, vive di stenti in un bagno della stazione ferroviaria di San Francisco col figlio piccolo. Deciso a diventare qualcuno, alla fine l’uomo riuscirà a ottenere fama e fortuna.

4 – Sette anime

con Will Smith, Rosario Dawson, Sarah Jane Morris, Woody Harrelson

Ben Thomas è un giovane uomo che ha commesso un tragico errore. Ossessionato dalla sua colpa è deciso a redimersi risanando la vita di sette persone meritevoli. Osservate e individuate le sette anime, Ben si prende amorevolmente cura di loro, donandogli una parte di sé e una seconda possibilità. Sarà però la bella Emily Posa, colpita al cuore da Ben e da (gravi) scompensi cardiaci, a innamorarlo e a distrarlo dal suo disegno originale. A Ben non resterà che decidere se tornare a vivere o lasciare vivere.

5 – Padri e figlie

con Amanda Seyfried, Kylie Rogers, Russell Crowe, Aaron Paul

Jake (Russell Crowe) è un romanziere di successo (vincitore di un Pulitzer) rimasto vedovo in seguito a un grave incidente, che si trova a dover crescere da solo l’amatissima figlia Katie, a fare i conti con i sintomi di un serio disturbo mentale e con la sua altalenante ispirazione. 27 anni dopo, Katie e’ una splendida ragazza che vive a New York: da anni lontana dal padre, combatte i demoni della sua infanzia tormentata e la sua incapacità di abbandonarsi ad una storia d’amore.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*