Oscar 2018: ecco le nomination fra nomi famosi, tante conferme e nuovi e strabilianti volti del cinema

Oscar 2018: ecco le nomination fra nomi famosi, tante conferme e nuovi e strabilianti volti del cinema

Ci siamo: il 4 marzo arrivano i Premi Oscar 2018 e, come da prassi, ecco le nomination dei favoritissimi candidati ai premi più famosi per il mondo del cinema.

Beh, già i Golden Globe un’idea ce l’avevano data, ma devo dire che leggendo i nomi dei capolavori in concorso non posso continuare ad essere felice per alcune inaspettate novità.

Così voglio partire, essendo io italianissima e per quanto iper critica comunque una fan del nuovo cinema italiano, da “Chiamami con il tuo nome” di Luca Guadagnino che ha ricevuto ben 4 nomination, fra cui la candidatura per il miglior film e per il miglior attore al giovanissimo Timothée Chalamet.

Lo sapevate che era dal 1999 che un film dalla regia italiana non veniva nominato nella categoria miglior film? L’ultimo era stato infatti lo straordinario “La vita è bella“.

Ma chi è questo Guadagnino che ci ha riportato in auge dopo quasi 20 anni? Classe 1971, il regista debutta con documentari come “Algerie“, nel 1999 si dà al grande schermo con “The Protagonist“, presentato a Venezia, seguono “Mundo Civilizado” e il secondo lungometraggio “Melissa P“. Il successo però arriva con “Io sono l’amore“, che partecipa a Berlino e al Sundace e viene candidato a Golden Globe e Oscar.

Prima di “Chiamami con il tuo nome” ha diretto “A Bigger Splash“, con Tilda Switon e Ralph Fiennes, dopo promette di ri-fare “Suspiria“, il capolavoro di Dario Argento.

Altra novità è “Lady Bird” con ben 5 nomination e soprattutto con la candidatura a miglior regista finalmente a una donna: Greta Gerwig.

Attrice, doppiatrice, produttrice e regista, “Lady Bird” è la prima opera solista della Gerwing che ha iniziato come attrice di improvvisazione teatrale, passando poi a pellicole di autori come Joe Swanberg e Noah Baumbach, di cui è musa e compagna da 7 anni.

Sempre fra le novità ci metterei anche “Scappa – Get Out“, nomination come miglior film, miglior regia a Jordan Peele, miglior attore a Daniel Kaluuya e Migliore sceneggiatura originale, un film thriller ed horror, generi cinematografici solitamente poco considerati dall’Accademy.

Anche “Scappa – Get Out” è un’opera prima del regista Jordan Peele, classe 1979, attore, regista, sceneggiatore ma soprattutto comico americano, esploso grazie al duo comico Key and Peele, che si cimenta in un genere, quello horror, che non sembrerebbe appartenergli ma che in realtà gli calza benissimo!

Queste le nuove leve, ma tornando ai big e ai successi preannunciati, su tutti spicca “The Shape of Water“, di Guillelmo del Toro, con 13 nomination, che per una sola non raggiunge il record di Lalaland.

La pellicola, che ha già vinto il Leone d’Oro a Venezia e il premio come miglior film ai Golden Globe, racconta la romantica storia fra una donna cieca e una creatura acquatica mostruosa. Ancora una volta quindi Del Toro porta al cinema i suoi mostri che da “Blade II“, a “Hellboy“, fino a “Il labirinto del fauno“, a “Pacific Rim” o “Crimson Peak” non l’hanno mai abbandonato!

Favoritissimo, soprattutto dopo le vittorie ai Golden Globe, anche “Tre manifesti a Ebbing, Missouri“, con 7 nomination, di Martin McDonagh: commediografo, sceneggiatore e regista irlandese che già aveva vinto un Oscar al miglior cortometraggio per “Six Shooter“.

Di lungometraggi all’attivo ne ha solo 3, ma sicuramente McDonagh si è saputo affermare per il suo stile cinico, brutale ed esilarante, che unisce perfettamente generi molto diversi creando un perfetto cinema dell’assurdo che risuona sia in “La coscienza dell’assassino” che in “7 psicopatici“.

Ben 8 nomination poi a “Dunkirk“, di Nolan già diventato famoso negli ultimi anni con la trilogia di Batman, “Inception” e “Interstellar“, e 6 a “L’ora più buia” di Joe Wright con uno straordinario Gary Oldman nei panni di Winston Churcill, ma che per me resterà sempre “Dracula“!

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*